Solidarietà al giovane Boubacar Kande

, Single Post Template

L’incontro al Centro per l’Istruzione degli adulti di Palermo

Nella notte tra sabato e domenica nella centralissima via Cavour a Palermo una trentina di adolescenti ha aggredito per motivi razziali Kande Boubacar. A parte uno gli aggressori del ragazzo originario del Senegal sono tutti minorenni. La lista di indagati dalla Procura dei minori di Palermo potrebbe però allungarsi.

Molti gli attestati di solidarietà che sono giunti alla vittima dell’aggressione ed alla sua famiglia. Tra questi quello del Centro per l’Istruzione degli adulti di Palermo. «Il nostro Istituto si mobilita contro questo grave episodio di intolleranza perché non rappresenta Palermo. Ci mobilitiamo con convinzione perché il razzismo a tutti i livelli e, in particolare, le manifestazioni di razzismo e intolleranza da parte dei più giovani sono il segno evidente della povertà culturale che minaccia il futuro di questo paese e rappresentano la sfida educativa a cui la scuola italiana non può sottrarsi».

Questa mattina presso la sede Ievolella del Cpia si è tenuto un incontro per manifestare la solidarietà a Boubacar Kande. All’appuntamento hanno preso parte il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’assessore alla Scuola Giovanna Marano, la dirigente scolastica Giuseppina Sorce. «Insieme – si legge sui social del Cpia Palermo – oltre tutti gli stereotipi e i pregiudizi, contro la violenza, contro ogni forma di razzismo».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos