Cerca
, Single Post Template

In Zona Cesarini al Galà del Cinema

, Single Post Template

La commedia di Simona Cocozza mercoledì sarà al cinema Metropolitan di Napoli

Quattro personaggi immersi in una quotidianità familiare, fatta di equilibri precari e scontri duri ma necessari, proprio come quella di tutti noi. I protagonisti di In Zona Cesarini sono divisi da sempre, ma il motivo è rimasto nascosto per decenni. Il cortometraggio ambientato attorno ad una tavola, quella della domenica in famiglia. Tra una pietanza e l’altra i membri della famiglia si confrontano su temi diversi. Dal tifo calcistico ad argomenti che portano a diversi.

In Zona Cesarini è una commedia sociale scritta e diretta dalla regista napoletana Simona Cocozza. Un cortometraggio che tratta con ironia ed originalità il delicato tema del coming out, affrontando stereotipi sociali e pregiudizi, ancora assai radicati nella nostra società. Il lavoro, che ha partecipato a 32 festival internazionali e ricevuto 11 premi in Italia e all’estero, approda all’XI edizione del Galà del Cinema e della Fiction in Campania. La pellicola sarà proiettata mercoledì 9 ottobre alle 20 al cinema Metropolitan di via di Chiaia a Napoli.

«Come autrice – dichiara Simona Cocozza – ho voluto raccontare la diversità in modo diverso. In Italia c’è ancora il bisogno di affrontare questi argomenti, soprattutto in un periodo storico in cui accoglienza e accettazione sono temi al centro della cronaca e dell’agenda politica». Temi come l’omosessualità che in Italia devono ancora combattere i pregiudizi. Temi che l’autrice ha già affrontato nel primo documentario italiano sull’omogenitorialità Over The Rainbow e che in questo caso «le ho affrontate in positivo, con i toni un po’ sopra le righe tipici di una commedia», afferma la Cocozza.

«Affrontare tematiche sociali, profonde e attuali,declinate con i toni apparentemente più frivoli, può rappresentare una scelta autoriale forse azzardata, ma permette una maggiore condivisione e riflessione, e i numerosi premi ricevuti dalla giuria popolare lo confermano», conclude la regista ed autrice di In Zona Cesarini.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel