A Roma 130 detenuti per pubblica utilità

, Single Post Template

Grazie agli accordi fra Roma Capitale e il Ministero della Giustizia e Dipartimento amministrazione penitenziaria

I detenuti del carcere di Rebibbia a Roma sono stati coinvolti nelle attività di pubblica utilità della capitale. Dalla cura del verde, in collaborazione con il Servizio Giardini di Roma Capitale, al rifacimento della segnaletica orizzontale e pulitura di caditoie stradali, con la società Autostrade per l’Italia Spa. Grazie agli accordi fra Roma Capitale e il Ministero della Giustizia e Dipartimento amministrazione penitenziaria sono 130 i detenuti che sono stati impiegati in questi servizi.

Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha detto che «come amministrazione le attività volte a sviluppare percorsi di reintegrazione lavorativa per le persone in regime detentivo sono un obiettivo di primaria importanza». Il primo cittadini della capitale ha inoltre aggiunto che il progetto proseguirà, sottolineando che «questa prima fase del progetto ha infatti messo in luce come queste attività rappresentino un mezzo più che valido per coniugare le esigenze di Roma Capitale di cura del territorio con il reinserimento sociale dei detenuti».

Il lavoro di pubblica utilità realizzato dalle persone in regime di detenzione diminuisce per queste ultime la possibilità di recidiva. Il progetto ha permesso già a sette persone di trovare un lavoro proprio negli ambiti di applicazione dei progetti ai quali hanno preso parte.



Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content