Cerca
, Single Post Template

Sono sbarcati

, Single Post Template

Hanno finalmente raggiunto le coste maltesi i 49 migranti della Sea Watch e della Sea Eye

Sono sbarcati. «Riceviamo la notizia dello sbarco a Malta, finalmente autorizzato e dopo lunghissimi giorni di trattative. Siamo contenti che si sia riusciti ad arrivare a una soluzione europea, anche se questo ha preso molto tempo e dimostra come sia necessario organizzarsi per avere una soluzione di redistributiva immediata. Non è possibile che lo scarico sia condizionale al raggiungimento di un accordo tra Stati membri», ha commentato tra la gioia e la preoccupazione Giorgia Linardi, portavoce di Sea Watch, ringraziando chi si è mosso in questi giorni e chi ha dimostrato una grande solidarietà.

Linardi ha parole di stima soprattutto verso le organizzazioni di United4Med che hanno dato il loro supporto perché «per noi significa tantissimo in quanto dimostra che c’è un’Europa diversa. Siamo contenti di poter finalmente liberare le persone che sono imprigionate da quasi 20 giorni a bordo e ci rendiamo conto dello sforzo di Malta che non può farsi carico degli sbarchi di tutte le navi soccorse anche al di fuori della propria area Sar».

Il commissario europeo alle Migrazioni Dimitris Avramopoulos, a Bruxelles dichiara tutta la sua soddisfazione che «sono molto lieto che i nostri sforzi alla fine abbiano dati frutti e tutte le persone a bordo delle navi Sea Watch 3 e Sea Eye sono sbarcate adesso. Lodo Malta è il più piccolo Stato europeo, che ha espresso la solidarietà più grande: capisco quanto sia difficile per un’isola così piccola gestire una situazione simile. Anche Germania, Francia, Portogallo, Malta, Lussemburgo, Olanda, Italia, Romania e Irlanda hanno tutti mostrato solidarietà nel modo più concreto». E’ negli Stati europei citati dal commissario europeo che i migranti saranno collocati nei prossimi giorni. Ora sono in salvo.

Carmen Cretoso

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *