Legambiente, il treno verde a Napoli

Alla presentazione il portavoce del Treno Verde, Andrea Minutolo, e il consigliere regionale Luca Cascone

Partito il 18 febbraio da Palermo il treno verde di Legambiente è giunto oggi a Napoli. Nel corso dell’incontro di questa mattina sono stati snocciolati i dati dell’inquinamento in città. Per ogni autobus che circola 122 automobili scaricano emissioni inquinanti. La strada più traffica e con i picchi di Pm10 più alti è via Salvator Rosa.

«L’inquinamento atmosferico continua a essere un’emergenza costante nel nostro Paese», ha detto il portavoce del Treno Verde, Andrea Minutolo. Il 2018 non è stato un buon anno in tal senso. «Non va meglio in questo inizio d’anno segnato da continue emergenze smog in tutta Italia. Nonostante ciò questo il problema viene ancora affrontato in maniera disomogenea e poco efficace», ha aggiunto Minutolo.

In altre zone della Campania i dati allarmanti. Nel 2018 ad Avellino sono stati superati per 46 giorni i livelli di Pm10. A Pomigliano d’Arco per 100 giorni e a San Vitaliano per 122. Intervenendo alla presentazione del Treno Verde il presidente della commissione regionale per i Trasporti, Luca Cascone ha detto che «non è possibile adottare delle linee guida a livello regionale perché è materia dei singoli Comuni adottare delle ordinanze per contenere gli sforamenti, ma la Regione ha adottato un piano di investimenti sia per il trasporto su ferro, sia su gomma».

13 comments
antonio balasco
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos