L’accessibilità di Matera Capitale

, Single Post Template

Una due giorni che avvia il percorso sull’accessibilità della capitale europea della cultura

Lo status di capitale della cultura europea per l’anno in corso ha messo Matera sotto i riflettori. La città lucana ha dunque deciso di lavorare sui temi relativi all’accessibilità per le persone con disabilità. Oggi lo fa con l’avvio di una due giorni di laboratori e conversazioni pubbliche in “Movimento Libero”. L’accessibilità vista dal punto di vista della produzione artistica.

Tra le attività in campo il DisOrdinary Architecture project che punta a promuovere una rilettura critica dei luoghi e delle strutture dedicate alle arti performative a Matera. Sono previsti per l’estate laboratori di danza per i cittadini con disabilità.

«I Sassi non sono un monumento ma un luogo abitato da migliaia di anni e sono stati gradualmente adattati alle esigenze della civiltà contadina. Oggi le esigenze sono cambiate e le persone che li abitano stanno imparando a sviluppare forme di solidarietà per affrontare un habitat difficile, ha detto Rossella Tarantino», manager Sviluppo e Relazioni della Fondazione Matera Basilicata 2019.

Il progetto, co-prodotto dal British Council e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, vede nell’Oriente Occidente Dance Festival di Rovereto, Iac Centro Arti Integrate, UniBas – Corso di Architettura, Comune di Matera, Lenz Fondazione di Parma, i suoi partner.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos