Cerca
, Single Post Template

Il pacco di natale

, Single Post Template

Alcune idee per un natale cooperativo

Ogni anno, come ormai da tradizione, la cooperazione sociale arriva con l’offerta di un pacco. O meglio, di più pacchi di natale. Singole cooperative o consorzi si ingegnano per mettere in campo un pacco buono, bello e sostenibile.

Storico è il Pacco alla Camorra – promosso da Nco, dal Comitato Don Peppe Diana e Libera, con il sostegno di Fondazione Con il Sud – che contiene prodotti coltivati e trasformati in beni confiscati alla camorra in provincia di Caserta. Il pacco è acquistabile in due versioni sia sullo store online che nei diversi punti vendita reperibili sul sito stesso. Nobile l’iniziativa di rendere la confezione riciclabile.

Da Scampia arriva la Cassa del Mezzogiorno, prodotta da Resistenza Anticamorra, e raggruppa dieci realtà del territorio che hanno inserito prodotti al suo interno.

A Secondigliano la cooperativa L’uomo e il legno presenta il Pacco dal carcere, messo su grazie al lavoro di quattro detenuti di altrettanti penitenziari campani dove sono in corso progetti di inclusione sociale. L’iniziativa ha il partenariato di Federconsumatori Campania.

Quest’anno anche Avellino realizza una confezione di natale. In questo caso il pacco contiene unisce agricoltura, cura della terra, integrazione lavorativa e lotta alla criminalità organizzata, mettendo assieme la Fattoria Sociale Isca delle Donne ed il Maglificio 100Quindici Passi.

Sempre da un bene confiscato arriva il pacco natalizio della cooperativa sociale Giancarlo Siani. Eccellenza di questa confezione i pomodorini del piennolo coltivati sul Vesuvio.

Dai prodotti d’eccellenza del made in Italy acquistabili su StoreItaly una percentuale viene devoluta all’associazione ambientale Let’s Do It! Italy.

Riciclabile è anche la Food box Agri Social, la scatola che contiene prodotti realizzati dalle cooperative sociali di diverse regioni d’Italia. Realizzata col marchio dei prodotti di agricoltura sociale della Rete nazionale AgriCo.Re, la scatola è acquistabile presso il consorzio Co.Re.

Il pacco Stalker è l’offerta dell’omonima cooperativa sociale che raggruppa produttori di vari angoli della Campania e contiene marmellate, succhi di frutta, conserve, patè.

Diverse le soluzioni offerte da Capovolti, la cooperativa che lavora nel settore dell’agricoltura sociale per l’integrazione di soggetti affetti da disagio mentale. Succhi di frutta, marmellate, olio bio all’interno della confezione.

Ben cinque le proposte di pacco della cooperativa sociale Gsh di Cles, in provincia di Trento. Tutti realizzati con prodotti del territorio come torrone e panettone.

Un pacco di natale solidale lo propone anche la cooperativa Madre Teresa di Reggio Emilia per il quale si possono scegliere tra prodotti locali come tortelli ed aceto e classici del natale come panettone e torrone.




SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Regali solidali last minute


Natale in tutte le lingue

L’augurio di un Natale resiliente

Il natale umanitario

8 comments
Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

8 Comments