Cerca
, Single Post Template

Aumento pensioni invalidità: non fatto

, Single Post Template

La Fish dice che la promessa di aumento delle pensioni di invalidità non è stata mantenuta

Nei giorni scorsi il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio aveva pubblicato la foto di un foglio nel quale aveva scritto tutti i provvedimenti promessi dal M5S in campagna elettorale e mantenuti da quando gli stessi sono al governo con la Lega.

Tra le promesse figurava l’aumento delle pensioni alle persone con disabilità da 280 a 780 euro. Ma nella legge di Bilancio da poco approvata non v’è traccia di questo provvedimento. A denunciarlo è la Fish (Federazione italiana superamento handicap). Nella nota diffusa stamattina ha denunciato che «la pensione di cittadinanza spetterà solo agli ultrasessantacinquenni che vivono da soli o con un coetaneo e a condizione che rientrino in limiti reddituali e patrimoniali assai stringenti». Nel comunicato la Fish ha anche aggiunto che per ciò che concerne il reddito di cittadinanza non ci sono provvedimenti che prevedano «alcun aumento dei trattamenti assistenziali per le persone con disabilità: i loro nuclei familiari saranno trattati alla stessa stregua degli altri senza considerare, quindi, che la disabilità sia un fattore di impoverimento, di maggiore spesa, di ulteriore esclusione».

Dai Patti di inclusione e per il lavoro risulta mancare anche un reale trattamento di pari opportunità per l’inserimento nel mondo del lavoro delle persone con disabilità e di chi le assiste. «Forse – commenta la Fish – si preferisce comunque farle permanere in un ambito assistenziale anziché sfruttare questa occasione per favorire ciò che Fish richiede da sempre: la reale inclusione e le pari opportunità».

8 comments
Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

8 Comments