Torino, dormitori per clochard aperti h24

, Single Post Template

Prolungata anche la misura del paniere solidale

Non solo luoghi dove dormire. Ma anche di cura e attenzione delle persone. Per questo il Comune di Torino ha deciso di lasciare aperti h 24 i dormitori per senzatetto anche a luglio. La misura è stata approvata questa mattina dalla giunta. Il vicesindaco e assessore al Welfare, Sonia Schellino, ha sottolineato che la giunta lavorerà per l’estensione dell’apertura h 24 anche per il futuro. In tal senso l’amministrazione è alla ricerca di nuovi spazi da adibire all’accoglienza dei clochard.

Durante il lockdown la rete Torino Solidale ha sostenuto 5 mila famiglie, distribuendo 25 mila pacchi alimentari. Anche grazie all’apporto di 300 volontari. Nello stesso periodo sono stati inoltre raccolti 210 mila euro sul conto corrente dedicato all’emergenza. Data la situazione anche questa misura sarà prorogata. L’intento è raggiungere circa 10 mila famiglie. Anche coloro che non hanno potuto ricevere i buoni pasto perché godevano di altri aiuti.

LEGGI ANCHE: La mappa della solidarietà ai tempi del Coronavirus

I cittadini destinatari del paniere solidale riceveranno un sms con le indicazioni sul luogo dove ritirare i beni di prima necessità. Per beneficiare della misura i cittadini dovranno autocertificare la condizione di bisogno. «Puntiamo al welfare territoriale e di prossimità», ha detto il sindaco Chiara Appendino. In questo senso la scelta di tenere da parte un milione di euro delle risorse del governo per finanziare la rete Torino Solidale. «Vogliamo ora che quel modello stia in piedi finanziariamente e logisticamente», ha aggiunto il primo cittadino di Torino.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos