Al via domande per Reddito di Libertà

, Single Post Template

Destinatarie della misura saranno le donne, con o senza figli minori, seguite dai centri antiviolenza nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza

La prima volta che si è sentito parlare di Reddito di Libertà era ottobre dello scorso anno. La Regione Sardegna aveva approvato la misura destinando 780 euro per ogni donna che decidesse di intraprendere questo percorso. Poi il consigliere regionale del Molise Gianluca Cefaratti aveva presentato una proposta di legge per favorire ancor più l’uscita delle donne dai percorsi di accompagnamento. Un sostegno all’indipendenza economica, all’autonomia, all’emancipazione delle donne vittime di violenza in condizioni di non autosufficienza economica. Il 17 dicembre 2020 la misura ha assunto carattere nazionale. Istituito dall’articolo 105-bis del decreto Rilancio 34/2020, è entrato in vigore il 20 luglio di quest’anno.

Oggi la circolare che permetterà l’erogazione del Reddito di Libertà è stata pubblicata sul sito dell’Inps. Per questo anno sono stati stanziati 3 milioni di euro. Destinatarie della misura saranno le donne, con o senza figli minori, seguite dai centri antiviolenza nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza, per contribuire a sostenerne l’autonomia. Ogni beneficiaria riceverà 400 euro mensile per un massimo di 12 mensilità. Ad inoltrare la domanda all’Inps dovranno essere gli operatori comunali del Comune di residenza.

@dalsociale24



SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Coperte contro la violenza sulle donne

Gli obiettivi di Semi(di)Autonomia

La Spagna tutela vittime violenza di genere

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content