Sicilia, il pesce sequestrato sarà donato ai poveri

, Single Post Template

La presentazione venerdì 25 alle 11 a Catania col ministro Boccia

Parte dalla Sicilia il progetto Ri-Pescato. Promossa da Intesa Sanpaolo e Banco Alimentare, l’iniziativa prevede la distribuzione agli enti caritatevoli del pesce sequestrato al mercato illegale. Il pesce è un prodotto prezioso che non deve essere sprecato. La finalità solidale del progetto è infatti rifornire quanti si trovano in situazioni di difficoltà. Ri-Pescato è realizzato in collaborazione con le Capitanerie di Porto siciliane, i dipartimenti di prevenzione veterinaria di Catania e di Palermo, l’istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia.

La presentazione avrà luogo venerdì 25 settembre alle 11 ai Mercati agro alimentari Sicilia di Catania. All’inaugurazione prenderanno parte il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, il presidente di Coldiretti Ettore Prandini, il direttore generale di Banco alimentare Giuseppe Parma e il presidente della Società italiana di medicina veterinaria preventiva Antonio Sorace.

Inclusione sociale ed economia circolare. Due temi che si incontrano in Ri-Pescato. «Come Banco Alimentare guardiamo a questo progetto come conferma della necessità di collaborazione tra profit e no-profit, che mettendo a disposizione l’uno dell’altro risorse, competenze ed idee possono lavorare insieme impattando positivamente sull’intera comunità», ha detto il direttore generale della Fondazione Banco Alimentare, Giuseppe Parma.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos