Cerca
, Single Post Template

Secondigliano in Campo aperto

, Single Post Template

Il presidente della coop L’uomo e il legno, Enzo Vanacore, illustra il progetto

La preparazione all’integrazione dei detenuti nella società che troveranno fuori dalle sbarre passa anche lavoro. E quale miglior lavoro se non uno svolto all’aperto. In campo aperto. Da questo ragionamento è nato il progetto della cooperativa sociale L’uomo e il legno nel carcere di Secondigliano a Napoli. Il presidente, Enzo Vanacore, è passato a raccontarcelo in redazione.

La cooperativa da oltre vent’anni si occupa di reinserimento sociale di persone svantaggiate attraverso il lavoro. Soprattutto nell’area nord di Napoli. Campo aperto non è il primo progetto realizzato con i detenuti dell’istituto di pena di Secondigliano.



SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Le regole del gioco

Il pacco di natale

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *