La seconda edizione di Open House Napoli

Due giorni dedicati all’architettura ed al design in 130 luoghi ed eventi in tutta la città

Da 100 percorsi ed eventi della prima edizione a 130 della seconda. Open House Napoli cresce. Ottimi anche i risultati: 8mila visitatori, che in tempo di emergenza sanitaria sono numeri importanti. Due giorni, il 3 e 4 ottobre, dedicati all’architettura ed al design. Come nella prima edizione spazio anche ai più piccoli con i laboratori KidS. Tra le novità di quest’anno la visita a Villa Pappone a Posillipo.

Tra case private ed edifici storici, alla Mostra d’Oltremare, percorrendo le strade del Cavone, passeggiando tra i palazzi Liberty del Vomero fino ai Camaldoli. I napoletani si sono riappropriati – con senso di responsabilità dettato dal Covid-19 – di una città a lungo negata. Non sono mancate visite di carattere sociale come quelle a Napoli est ed a Scampia.

«È stata un’edizione faticosa e sicuramente coraggiosa, realizzata grazie alle centinaia di volontari che sono il volto e il cuore di Ohn e che ha visto al nostro fianco i cittadini, compagni di viaggio curiosi, appassionati e responsabili», affermano i direttori Alessandra Thomas e Stefano Fedele. «Se la prima edizione ci ha sorpresi per la straordinaria risposta della città, la seconda è stata anche la conferma della capacità di Open House Napoli di mettere in rete le tante energie e professionalità che architetti, amministrazioni pubbliche, imprese, associazioni e operatori culturali ogni giorno mettono al servizio dei propri territori: una carica vitale per iniziare a costruire un Ohn2021 sempre più ricco e partecipato».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos