Cerca
, Single Post Template

Rivolta al carcere di Poggioreale

La protesta questa mattina davanti al carcere

I sindacati Osap e Uspp denunciato il sovraffollamento, la carenza di personale penitenziario, le condizioni di sanità non sufficienti. Ieri alcuni detenuti avevano messo a ferro e fuoco un intero padiglione. la protesta era dovuta al mancato soccorso ad un detenuto, Luciano De Luca.

Il carcere di Poggioreale potrebbe ospitare, nella sua capienza massima, 1600 persone. Ad oggi i detenuti, secondo quanto riferito dai sindacati, sono 2400. «Quello del sovraffollamento è un problema che accomuna molte carceri. Poggioreale è un caso limite con 800 detenuti in più rispetto alla capienza», denuncia il segretario regionale dell’Unione Sindacale della Polizia Penitenziaria della Campania, Ciro Auricchio.

Denuncia anche da parte del presidente dell’associazione degli ex detenuti Ex don, Pietro Ioia. Intervenendo alla manifestazione di questa mattina Ioia ha detto senza mezzi termini che «quello di Poggioreale è un carcere di malavita perché anche chi entra per piccoli reati viene reclutato dalla malavita». Tra i presenti davanti al presidio davanti al carcere di Poggioreale anche Tina, la madre del detenuto che ieri ha accusato un malore. La donna ha raccontato che non le è stato possibile parlare con i medici e che l’ultima volta che ha visto il figlio venerdì già stava male.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel