Ripartire per una vita senza barriere

, Single Post Template

Sabato 19 giugno, presso il Sunrise Accessible Resort di Battipaglia, si celebrerà il congresso di Fish Campania

«Sono necessarie politiche che mettano realmente al centro la persone con disabilità, con i propri diritti e doveri». Apre così il dibattito verso il congresso di Fish Campania, il presidente Daniele Romano. Il rinnovo delle cariche elettive dell’associazione non sarà un semplice congresso. Sarà aperto da un lungo dibattito sui diritti delle persone con disabilità, sul sistema di welfare, sulla crisi sanitaria e sociale generata dalla pandemia. Sabato 19 giugno si terrà il convegno Ripartire per una vita senza barriere. Al tavolo si confronteranno esponenti dell’associazionismo, della politica, della società civile. Appuntamento alle 9.30 presso il Sunrise Accessible Resort di Battipaglia. Il congresso potrà essere seguito sulla pagina Facebook Fish Campania Ets.

Le persone con disabilità necessitano di politiche sociali diverse da quelle messe in campo negli ultimi anni. Di quali sono le politiche che si aspettano le associazioni delle persone con disabilità parleranno il presidente di Fish Campania Daniele Romano, il presidente di Fish Onlus Vincenzo Falabella, il vice presidente di Anffas Nazionale Salvatore Parisi. Seguiranno gli interventi di Nino Savastano, assessore Politiche Sociale Comune Salerno e consigliere Regione Campania, Carlo Marino, presidente Anci Campania, Giampiero Griffo, coordinatore Ond, Giovanpaolo Gaudino, portavoce Forum Terzo Settore Campania, Melicia Comberiati, portavoce Alleanza contro Povertà Campania.

Per realizzare un percorso diverso è centrale il ruolo della politica. A rappresentarla al tavolo il deputato Piero De Luca, l’eurodeputato Andrea Cozzolino, le vice presidenti del Consiglio Regionale della Campania, Loredana Raia e Valeria Ciarambino, ed il presidente della Commissione Anticamorra Gianpiero Zinzi. Spazio anche alle buone pratiche e alla ricerca con gli interventi di Carmine De Blasio, direttore Azienda Servizi Sociali Atripalda, Maura Striano, direttore Centro Sinapsi Federico II, Ciro Pizzo, delegato disabilità Università Suor Orsola Benincasa, Anna Petrone, consigliera Parità Provincia di Salerno. Nella seconda parte saranno presentate le due agenzie di vita indipendente della Campania. Previsti gli interventi di Alessandro Parisi di Anffas Campania e di Rosaria Duraccio di Mo.Vi. Campania. Modera i lavori Ciro Oliviero, direttore editoriale dalSociale24.

«Sono necessarie politiche che mettano realmente al centro la persone con disabilità, con i propri diritti e doveri. E che le renda indipendenti ed autonome dalla famiglia, oltre che dal contesto in cui vivono. Per realizzare questo percorso forse non è sufficiente una nuova legge, ma, in primis, una riforma generale del sistema di welfare. Da anni sottolineo che la burocrazia ammazza i diritti delle persone. Quindi prima di lavorare ad una nuova legge dobbiamo pensare ad un sistema burocratico e amministrativo meno ingessato, più snello, che non faccia attendere mesi per poter ricevere il contributo per la vita indipendente che spetta alle persone con disabilità. Così come non può più accedere che un Comune in dissesto blocchi i fondi per il dopo di noi o per gli assegni di cura», ha dichiarato il presidente di Fish Campania, Daniele Romano.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content