Pubblica amministrazione plastic free

, Single Post Template

Le linee guida del progetto Pa Plastic Free, avviato da Formez Pa per il ministero della Transizione ecologica

Ogni anno produciamo 2 miliardi di tonnellate di rifiuti. Nel 2019 ben 368 milioni di tonnellate erano di plastica. 57,9 milioni solo in Europa. Numeri che, secondo Wwf, potrebbero crescere fino al 70 per cento entro il 2050. Di questa plastica, circa otto tonnellate finisce nei mari, rappresentando l’80 per cento dell’inquinamento marino. Numeri che rendono chiara la necessità di costruire una società plastic free. Ed alcune scelte vanno in questa direzione. Come quella di Procida, che dice no alla plastica monouso. E quella di Koinè, la cooperativa che ha aperto due asili nido plastic free a Vimodrone, in provincia di Milano. O delle 600 aziende che hanno aderito all’iniziativa Liberami dalla plastica di Ambiente Mare Italia. Od ancora di Cisl Napoli, che ha sottoscritto un protocollo di riduzione della plastica monouso con Let’s do It! Italy.

Tutelare l’ambiente deve essere uno dei principali obiettivi della pubblica amministrazione. Condivisione di buone pratiche, di modelli innovativi e sostenibili di produzione. Incentivo al riciclo e al riutilizzo. Queste le azioni a intraprendere. Queste le linee guida del progetto Pa Plastic Free, avviato da Formez Pa per il ministero della Transizione ecologica. Questi temi sono stati al centro del seminario “La plastica: effetti sull’ambiente marino e terrestre”, svoltosi ad Ischia. Ridurre, riutilizzare, riciclare. Queste le parole d’ordine utilizzate nei loro interventi dal sindaco di Ischia, Vincenzo Ferrandino, dal sindaco di Serrara Fontana, Irene Iacono, dal presidente dell’area marina protetta Regno di Nettuno, Andrea Buono.

Sistemi free-beverage che consentano ­­­­­­­l’uso di oggetti non monouso per le bevande calde o della borraccia per l’acqua. Limitare la vendita di prodotti con imballaggio contenente plastica. Eliminare oggetti in plastica monouso negli eventi politici, sociali, amministrativi. Promuovere campagne e iniziative ad hoc, come la pulizia di spiagge, parchi, fiumi. Incentivare la riduzione della plastica monouso con strumenti fiscali, come la riduzione della Tari. Questi i punti chiave delle linee guida per un’amministrazione libera dalla plastica che delineate da Formez.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content