All’Asl Napoli 1 due cuori e una quarantena

, Single Post Template

Un’iniziativa del progetto Oltre La Violenza dell’Asl Napoli 1 Centro

Oltre La Violenza è un progetto sperimentale dell’Asl Napoli 1 Centro che offre uno spazio di accoglienza e di intervento per gli uomini autori di violenza e di maltrattamento, attraverso uno sportello di ascolto. Un azione che si affianca allo sportello per le vittime di violenza istituito presso il pronto soccorso dell’Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo. L’idea alla base del progetto è offrire due servizi distinti che, per ovvie ragioni di protezione per le vittime, percorrano due binari paralleli, ma viaggino verso una meta in comune: il contrasto alla violenza di genere. Si cerca di raggiungere tale meta con diversi obiettivi, tra i quali c’è anche la cura di quegli aspetti della relazione di coppia che, in un’ottica preventiva, possono diventare il terreno minato in cui esplode la violenza.

Da diversi mesi la pagina Facebook dedicata al progetto, oltre a offrire all’utenza informazioni per accedere al servizio in questi tempi complicati, ha interagito con i follower con una campagna pensata per riflettere sulle relazioni di coppia Due cuori e una quarantena. Giocando con il famoso detto della tradizione popolare due cuori e una capanna, abbiamo riflettuto su come quella capanna possa trasformarsi talvolta in una gabbia anche all’interno di una relazione non conflittuale.

La quarantena come misura di contrasto per l’epidemia di Covid-19 ha implicato nuovi modi di vivere le relazioni. La convivenza nella relazione di coppia, sebbene scelta da entrambi i partner, è diventata durante la pandemia una condizione obbligata, talvolta l’unica possibile. Partendo da questa constatazione, il progetto Oltre La violenza dell’Asl Napoli 1 Centro ha promosso sui social questa iniziativa, allo scopo di promuovere spazi di riflessione e confronto per le coppie (di coniugi, di conviventi, di partner) sul loro modo di stare in relazione, sui cambiamenti e sulle differenze che possono essere emersi in questa situazione di pandemia.

Nei mesi di aprile e maggio, sulla pagina Facebook aziendale Oltre la violenza sono state invitate le coppie a inviare un breve video con il quale rispondere a diverse domande che sono state poste nel corso delle settimane. Come vi state dividendo i compiti durante la quarantena? Come avete gestito gli spazi in casa in questo periodo di quarantena? Di cosa avete parlato con il/la partner in questo periodo (oltre il Covid-19)? Su cosa avete litigato in questo periodo? E dopo il litigio cosa è successo?

Le varie domande poste volevano rappresentare uno stimolo per sensibilizzare su alcune dimensioni della relazione di coppia che appartengono alla convivenza in generale (e non solo quella vissuta nell’ultimo periodo). Finora la risposta degli utenti ha offerto interessanti spunti di riflessione, mostrando motivazione nella partecipazione all’iniziativa. Spunti raccolti in questo video.

Due cuori e una quarantena è un’iniziativa del progetto Oltre La Violenza dell’Asl Napoli 1 Centro lanciata su Facebook. In questo periodo è possibile contattare lo sportello per uomini autori di violenza e maltrattamento telefonando al numero 338 50 04 398 dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 20. O anche inviando una email a oltrelaviolenza@aslnapoli1centro.it o ancora un messaggio privato alla pagina Oltre la violenza.

Progetto Oltre La Violenza dell’Asl Napoli 1 Centro

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos