I disabili si potranno muovere in tutte le ztl

, Single Post Template

Permetterà ai titolari del contrassegno unificato disabili europeo di parcheggiare ed accedere alle ztl anche in città diverse da quella di residenza

Le persone con disabilità che guidano o che hanno un accompagnatore sono titolari del Cude. Il contrassegno unificato disabili europeo permette a queste persone di parcheggiare negli spazi a loro riservati. Nelle grandi città però c’è un problema legato agli accessi alle zona a traffico limitato. Molto spesso le persone con disabilità hanno accesso alle ztl solo se residente. Di certo non possono accedervi se sono residenti in città diverse da quelle dove si possono recare per visite mediche piuttosto che per vacanza. Per potervi accedere, ad oggi, devono dare comunicazione alla polizia locale della città in cui si devono spostare.

Per superare questo problema il ministro per la Disabilità Erika Stefani ha proposto di istituire una piattaforma informatica per uniformare i permessi di circolazione dei titolari del Cude. Nei giorni scorsi è stato trovato anche l’accordo in Conferenza Unificata Stato Regioni sullo schema di decreto per l’istituzione della nuova piattaforma. Rendendo interoperabili le banche dati comunali le persone con disabilità non avranno problemi a parcheggiare e ad accedere alle ztl in altre città rispetto a quella di residenza. Si attendono le osservazioni del garante della privacy sulla questione dei dati.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content