A Napoli parte il Carrello Sospeso

, Single Post Template

Davanti ai supermecati un carrello con la scritta “Chi può metta, chi non può prenda!”

Un appello a tutta la città per sostenere le famiglie in stato di difficoltà. Il Carrello Sospeso. Un’idea nata per sopporire all’emergenza sociale scaturita dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Sono tante le famiglie che non possono acquistare beni di prima necessità in questo momento. Per questo è nata la campagna del Carrello Sospeso.

Sono diverse le attività commerciali tra supermercati ed alimentari che hanno aderito. Ognuno può fare la propria parte. Quando si va a fare la spesa in questi esercizi commerciali si trova un carello all’ingresso. Lì si possono lasciare dei prodotti per chi non può fare la spesa. Sul carrello ci sarà un foglio con la scritta “Chi può, metta. Chi non può, prenda!”. Per gli esercenti che voglio aderire basta compilare un modulo.

Un progetto che è stato messo in piedi da una rete di associazioni e singoli, uniti nell’emergenza. Tra queste Opportunity / una grande comunità contro la Camorra, Cleanap, Storie di Napoli, Putéca Celidònia, Cerca ‘e me capì, Studenti contro la camorra, Oratorio Karol Napoli 2011, Larsec – Secondigliano, Associazione MasseriÒn, Round Table Italia, Round Table V Zona – Area 5, Round Table International.



SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

L’Altra Napoli a sostegno di 500 famiglie

La spesa sospesa alla IV Municipalità di Napoli con il sostegno di Gesco

La spesa sospesa alla I Municipalità di Napoli con il sostegno di Lilliput

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos