Il mercato dei contratti falsi di regolarizzazione

, Single Post Template

La Lombardia è la regione con il più alto numero di richieste di regolarizzazione

L’articolo 103 del decreto Rilancio ha introdotto l’emersione dal lavoro illegale. I settori interessati sono agricoltura, allevamento, zootecnia, pesca, acquacoltura, assistenza alla persona e lavoro domestico. I migranti che vogliono presentare la domande devono dimostrare di essere presenti in Italia prima dell’8 marzo 2020. Le pratiche non sono semplici. Per questo è bene rivolgersi alle organizzazioni che se ne occupano.

Il panorama è vasto e può capitare di finire nella rete delle truffe. Sono spuntate agenzie di pratiche e associazioni che offrono il servizio a partire da 6 mila euro. Il pacchetto comprende l’inoltro telematico della domanda e il contratto di lavoro. Il dl Rilancio serve a sanare i lavoratori a nero. Dunque il lavoro è un prerequisito per accedere alla misura. Se viene proposto anche il lavoro si tratta di una truffa. Anche la cifra richiesta lo svela. Le associazioni che disbrigano le pratiche chiedono solo il tesseramento che può arrivare ad un costo annuo al massimo di 50 euro.

Il maggior numero di pratiche al 15 giugno è stato raggiunto in Lombardia con 8.027. Sul territorio nazionale sono state 23.950. La seconda regione è la Campania con 2.730 richieste. Milano è la prima provincia con 4.199 richieste di regolarizzazione. Questi numeri hanno indotto 15 realtà associative del territorio a costituire la Rete Sportelli Immigrazione Milano. L’obiettivo è monitorare lo svolgimento della regolarizzazione ed evitare che gli immigratori siano truffati. Alla rete aderiscono Acli, Anolf Cisl Milano, Arci Todo Cambia, Asociacion AmmiC, Asociación de Salvadoreños en Lombardia, Associazione AccoglierSi, Associazione Abareka, Associazione Dimensioni diverse, Cambio Passo, Camera del Lavoro, Comunità Nuova, Cub, Naga, Progetto Io-ArciGay Milano, Soleterre Onlus.



SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Le procedure di sanatoria dei braccianti

Fai Cisl: regolarizzazione atto di civiltà

Emersione dal nero, 6 mesi di permesso

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos