La Masseria Ferraioli rischia l’abbandono

, Single Post Template

Gli enti affidatari potrebbero perdere la gestione per inerzia amministrativa del Comune di Afragola

Il fine ultimo di un bene confiscato è la creazione di impresa sociale. Creare lavoro pulito dove una volta si difendevano affari criminali. Un passaggio che viene dopo la restituzione alla cittadinanza del bene. Dopo l’assegnazione ad associazioni o cooperative che lo rendano fruibile ai cittadini. Se quest’ultimo passaggio è diventato realtà tre anni fa, il primo, alla Masseria Ferraioli, non riesce ad essere realizzato. Non per mancanza dei soggetti affidatari, ma per inerzia amministrativa del Comune di Afragola.

L’ente comunale è il centro di costo di un Pon Metro Legalità di 1.497 milioni di euro destinati alla ristrutturazione del bene confiscato più grande dell’area metropolitana di Napoli. Dal 12 giugno 2018, quando è stata sottoscrizione la convenzione tra il ministero dell’Interno ed il Comune di Afragola, quest’ultimo non ha ancora speso un euro. La denuncia arriva forte dal direttore della Masseria Ferraioli, Giovanni Russo.

Le mancanze dell’ente comunale non sono l’unico problema. Il 1 ottobre sono stati rinvenuti 21 colpi a salve nel piazzale antistante l’area. La settimana prima era stata rinvenuta la carcassa abbandonata di un’auto, da ieri misteriosamente scomparsa. E ancora prima le porte del cancello divelte in più occasioni. Furti. Rifiuti, anche speciali, abbandonati a più riprese da oltre un anno davanti la Masseria.

Non tutte le istituzioni latitano. Lunedì alle 15 – in diretta Facebook su dalSociale24 – presso la Masseria Ferraioli si terrà una conferenza stampa alla presenza del presidente della commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, e del senatore del Gruppo Misto, Sandro Ruotolo, per la presentazione di un’interrogazione urgente che quest’ultimo ha presentato al ministro dell’Interno circa la situazione del bene confiscato di Afragola. Nell’intervista video rilasciata a dalSociale24 Giovanni Russo ha invitato i cittadini a solidarizzare con la Masseria pubblicando una foto con un cartello di solidarietà.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos