Masseria, Cgil: vince il buonsenso

, Single Post Template

Lo dicono in una nota Flai Cgil nazionale e Flai Campania

La notizia giunta ieri del dissequestro della Masseria Antonio Esposito Ferraioli è un dato positivo. La scelta del Comune di Afragola di restituirla ai gestori ancor più. Dato che nelle scorse settimane questo punto non era chiaro.

Sulla vicenda stamattina si è espressa anche la Cgil Campania, tra gli affidatari del bene confiscato. «Oggi vince il buonsenso e si può andare avanti con un progetto, certamente ambizioso, che guarda a restituire alla società l’uso dei beni confiscati alla criminalità e al reinserimento lavorativo, dimostrando fattivamente che la legalità conviene ed è una risorsa per tutto il territorio», si legge nella nota congiunta della Flai Cgil nazionale e Flai Campania.

«La destinazione ad uso agricolo dei terreni della Masseria e le attività che vi si svolgono – si legge ancora nella nota – concorrono a tutelare quelle aree da ulteriori speculazioni, salvaguardando e preservando un territorio già abbondantemente aggredito dal punto di vista ambientale».

Un mese fa il Comune di Afragola aveva disposto il sequestro di circa l’80 per cento del bene confiscato. Aree in cui i gestori della Masseria Antonio Esposito Ferraioli si erano prodigati in importanti e dispendiosi lavori di ristrutturazione e piantumazioni.



SULLO STESSO ARGOMENTO POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Il punto sulla Masseria Ferraioli

Masseria Ferraioli, intervista a Vanacore

Afragola, la Masseria non si tocca

16 comments
Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

16 Comments

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos