Napoli, i giovani valorizzano Forcella

, Single Post Template

Manallart accompagna i turisti alla scoperta della città di Napoli, ad iniziare dai quartieri del centro storico Forcella, Maddalena e Capuana

Negli ultimi anni prima della pandemia Napoli era diventata il fulcro del turismo. Una delle città maggiormente visitate in Italia. Sia da italiani che da stranieri. L’emergenza da Covid-19 ha bloccato tutto. In tutto il mondo. In questa fase di campagna vaccinale inoltrata ci sono dei piccoli segnali di ripresa. Le riaperture di molte attività legate al comparto turistico stanno permettendo di riprendere altre attività, come le visite guidate. Tra chi è sceso subito in strada a lavorare i soci dell’associazione Manallart che accompagnano i turisti alla scoperta della città di Napoli, ad iniziare dal centro storico. Forcella, Maddalena e Capuana i quartieri da cui si parte.

Le visite guidate comprendono la Real Casa Santa dell’Annunziata, la Ruota degli Esposti, la fontana della Scapigliata. Non solo passeggiate alla scoperta dei monumenti meno conosciuti del centro storico di Napoli, ma anche percorsi teatralizzati realizzati assieme a I Teatrini nell’ambito del progetto RigenerArte. Visite guidate teatralizzate che fanno rivivere le vicende attraverso le voci e le interpretazioni di alcuni attori così da far immergere i turisti nella Napoli antica.

Inserite anche nel Maggio dei Monumenti del Comune di Napoli, le iniziative di Manallart si svolgono ogni sabato e domenica mattina. Le visite sono gratuite grazie al sostegno dalla fondazione Banco di Napoli. Per quanti partecipano ai tour è previsto anche uno sconto per gustare le bontà culinarie e gastronomiche del centro storico o presso altri negozi del quartiere, grazie alla collaborazione con l’associazione di commercianti AForcella. Non mancano progetti di rigenerazione urbana, grazie alla sinergia con L’Altra Napoli. Un percorso pensato anche per i bambini, per i quali è previsto un laboratorio creativo per la realizzazione di un’opera d’arte contemporanea attraverso i materiali di scarto.

«L’idea di valorizzare e promuovere un bene culturale come l’Annunziata di Napoli ci ha fatto scoprire la ricchezza della nostra città e quella delle persone che abitano i quartieri di Forcella, Maddalena e Capuana. Con la nostra formazione e con passione pensiamo a creare opportunità di lavoro e a restituire dignità alle bellezze di Napoli», ha detto il presidente di Manallart, Eduardo Miguel Salzano. Il prossimo appuntamento è fissato per sabato 22 alle 10.15. Il dettaglio delle iniziative è disponibile sui canali Facebook ed Instagram di Manallart. Per info e prenotazioni (sempre obbligatorie): telefono e whatsapp 3333851932 oppure 3338877512, mail manart.cultura@gmail.com.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content