Lorenzo può tornare a scuola

, Single Post Template

Nominato un docente di sostegno supplente in attesa dell’avvio dell’assistenza specialistica

La scorsa settimana Annamaria Padula aveva denunciata su dalSociale24 che suo figlio Lorenzo non era stato accettato a scuola. Lorenzo ha 14 anni ed è affetto da disturbo dello spettro autistico. Nonostante fosse tutto pronto per l’inizio dell’anno scolastico il primo giorno di scuola Lorenzo si è visto negare il diritto allo studio. A seguito di quella denuncia la madre di Lorenzo ha incontrato il viceministro alla Salute Sileri, il presidente della Regione Basilicata Bardi e l’assessore alla Salute della Basilicata Leone.

Ora Lorenzo è tornato a scuola. Il secondo docente assegnato si è rimesso in malattia, ma la dirigente dell’istituto di Policoro frequentato dal giovane ha nominato un supplente. Accanto a lui anche una assistente specializzata nel trattamento delle persone con autismo. La prossima settimana dovrebbe essere attivata anche l’assistenza specialistica da parte del Comune di Scanzano Jonico. Tocca infatti al Comune di residenza assegnare l’assistenza specialistica, anche se lo studente frequenta la scuola in un altro territorio.

«Tutto è tornato alla normalità. Sono contenta per Lorenzo», ha raccontato a dalSociale24 Annamaria Padula. All’incontro dello scorso venerdì l’assessore Leone ha preso un impegno alla presenza del viceministro Sileri. La Regione realizzerà entro 4 mesi 4 centri semiresidenziali per persone con disabilità. Intanto dovrà essere redatta una legge regionale in materia. «Io non credo che li vedremo prima di giugno. Nel frattempo ho chiesto che vengano assegnati degli operatori a casa per i disabili gravi. Su questo punto – ha detto la Padula – Leone è stato vago. Bisogna fare presto. Le mamme sono disperate».

Ciro Oliviero

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos