Lazio contro la povertà educativa

, Single Post Template

Le domande dovranno essere caricate sulla piattaforma Chàiros entro il 30 settembre 2020

Non uno di meno. Questo il titolo dell’avviso pubblico per il contrasto alla povertà educativa minorile nel Lazio. Il progetto di Regione Lazio e impresa sociale Con i Bambini punta ad ostacolare i rischi di dispersione scolastica tra i 6 ed i 13 anni. Lo farà coinvolgendo le famiglie attraverso presidi educativi nei quartieri con maggiore grado di vulnerabilità sociale. 1 milione di euro la cifra stanziata, di cui 500 mila del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Durante l’emergenza sono stati oltre 8 milioni e mezzo i minori rimasti a casa. I più penalizzati sono i bambini poveri che, in molti casi, non hanno potuto seguire le lezioni a distanza per mancanza di dispositivi e connessione internet. Loro saranno i destinatari finali del bando. Le realtà che rispondetanno all’avviso pubblico dovranno presentare proposte sulla creazione di presidi educativi, supporto alle famiglie, contrasto del divario digitale, servizi itineranti nelle periferie, formazione per educatori e insegnanti. Le domande dovranno essere caricate sulla piattaforma Chàiros.it raggiungibile dal sito www.conibambini.org, entro le ore 13 del 30 settembre 2020.

L’assessore alle Politiche sociali della Regione, Alessandra Troncarelli ha sottolineato che «l’intervento rappresenta uno strumento per aiutare le famiglie più fragili a garantire maggiori opportunità di crescita educativa ai propri figli. Dopo i mesi difficili del lockdown, lo spirito che ci guida è quello di ripartire dai più piccoli».

Il presidente di Con i Bambini, Carlo Borgomeo, haa evidenziato che «la povertà educativa incide ancor più in questa fase, colpendo bambini, ragazzi e famiglie in difficoltà, minando il futuro del paese. Per contrastarla efficacemente occorrono sinergie e innovazione sociale».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos