La guerra alle cicche di sigaretta

Durante la più grande azione civica di pulizia al mondo

Il 21 settembre si è svolto in oltre 150 Paesi il World Cleanup Day, la più grande azione civica di pulizia al mondo. Tantissimi i rifiuti trovati dai volontari che ancora sono impegnati in queste ore per le azioni di recupero di rifiuti e di sensibilizzazione della popolazione. Uno dei rifiuti maggiormente recuperato è la cicca di sigaretta. Migliaia le bottiglie e i sacchi riempiti di mozziconi in tutti i Paesi del mondo.

L’Italia non è stata da meno. Da nord a sud. Da Castenedolo, Brescia, a Torre del Greco, Napoli, durante l’azione organizzata dagli studenti dell’istituto scolastico Pantaleo nell’ambito del progetto Sulle Orme di Plinio del Csi Gaiola promosso dal Ministero dell’Ambiente. Ministero che ha patrocinato il World Cleanup Day che in Italia è coordinato da Let’s Do It! Italy. L’associazione ambientale ha promosso, assieme a Retake Roma e Philip Morris, un’azione di pulizia e sensibilizzazione sull’abbandono da cicche di sigaretta nella capitale.

Solo nel 2018 sono stati oltre 60 milioni i mozziconi di sigaretta raccolti sulle spiagge del pianeta, circa il 30 per cento dei rifiuti, per un peso totale di 800mila tonnellate. E in Italia i numeri non sembrano discostarsi. Le cicche di sigaretta sono la terza fonte di inquinamento.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos