Furti e danni nel centro Remida Napoli

, Single Post Template

Ignoti si sono introdotti nello spazio comunale di Ponticelli sottraendo un migliaio di mascherine FFP2 e diversi flaconi di detergenti

Ponticelli è al centro di un attacco. Prima l’orto urbano. Poi il lotto G. Ora Remida. Il terzo settore dell’area est di Napoli è provato da raid, furto e danneggiamenti. L’ultima struttura ad essere vittima di queste azioni criminali è il centro di riciclaggio creativo Remida Napoli. Ignoti si sono introdotti nello spazio comunale di Ponticelli sottraendo un migliaio di mascherine FFP2 e diversi flaconi di detergenti. I delinquenti hanno anche svaligiato la dispensa del caffè e portato via le merende offerte ai partecipanti delle attività.

Il fatto – avvenuto, molto probabilmente, la notte tra mercoledì e giovedì – arreca non pochi danni alla realtà che da anni opera nel quartiere di Napoli Est a favore di giovani e famiglie, in costante contatto con associazioni, aziende, scuole e università. «Siamo molto amareggiate della “visita” che abbiamo subito nelle ultime ore. Il furto e i relativi danni alla struttura sono ferite non inferte soltanto a noi ma a tutto il territorio. Si dovrebbe capire che chi ruba alle associazioni ruba a sé stesso e ai propri figli», spiegano Anna Marrone e Paola Manfredi, co-gestrici di Remida Napoli. È «l’ennesimo furto che si verifica a danno di realtà educative del quartiere Ponticelli: prima i furti nelle scuole e poi quelli a danno di altre associazioni con cui collaboriamo. Bisogna dire basta a tutto questo», concludono.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content