Cancelleria sospesa, la campagna del Csv

, Single Post Template

Per sostenere le famiglie in difficoltà economiche per l’emergenza da Covid-19

L’usanza del caffè sospeso ha fatto da scuola alla solidarietà di mezza Italia. L’ultima campagna che si ispira all’usanza napoletana arriva dalla Valle d’Aosta. Il Csv ha lanciato la campagna della cancelleria sospesa. Il progetto, realizzato con l’Associazione librai italiani di Confcommercio ed il Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta, parte oggi, 21 agosto. I cittadini della Valle d’Aosta potranno donare articoli di cancelleria per la scuola fino al 30 settembre.

La campagna vuole fornire un aiuto concreto alle famiglie che sono in difficoltà economica per l’emergenza da Covid-19. Per dare il proprio contributo basterà recarsi nelle librerie, nelle cartolibrerie o presso i tabaccai aderenti all’iniziativa. Oltre al materiale da cancelleria sarà possibile donare anche libri per bambini. I donatori riceveranno un segnalibro, simbolo della campagna.

LEGGI ANCHE: La mappa della solidarietà ai tempi del Coronavirus

«Tutto il materiale raccolto sarà distribuito alle famiglie con bambini in età scolare in situazione di difficoltà economica grazie alle nostre associazioni di volontariato che già lavorano sul disagio economico delle famiglie e mediante i comuni che, in questo periodo, hanno intercettato nuove situazioni di fragilità», ha spiegato il presidente del Csv Aosta, Claudio Latino.

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos