La Campania vaccina le persone fragili

, Single Post Template

Fish Campania fa notare che nel comunicato della Regione Campania mancano alcune categorie, come le persone con autismo, familiari conviventi e caregiver

Poche ore fa la Regione Campania ha comunicato che questa settimana parte la campagna vaccinale per i pazienti fragili. Da mercoledì 17 marzo, i medici di medicina generale dovranno inserire in piattaforma le adesioni. Nel comunicato della Regione si legge che si fa riferimento al protocollo del ministero della Salute. Quello approvato anche in conferenza Stato-Regioni lo scorso 10 marzo. Il presidente di Fish Campania, Daniele Romano, fa notare però che nel comunicato della Regione Campania mancano alcune categorie, come le persone con autismo. E non si fa riferimento ai familiari conviventi ed ai caregiver. Mentre nel protocollo del ministero sono presenti.

Fish Campania ha scritto ad Ugo Trama, dirigente di Farmaceutica e della Regione Campania e componente dell’Unità di crisi regionale. L’organizzazione chiede precisazioni sui motivi dell’esclusione di alcune categorie fragili da quelle indicate dal ministero, ovvero quelle previste dal comma 3 dell’articolo 3 della legge 104 del 1992. La Fish chiede anche il perché della contestuale esclusione dei caregiver.

LEGGI ANCHE: Napoli, numero verde per informarsi sul vaccino

«Oggi abbiamo il dovere di tutelare innanzitutto i più deboli, per questo mi sono battuta affinché fossero salvaguardati quanti, per le loro condizioni di salute, sono particolarmente a rischio in caso di contagio. Una priorità – ha detto la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino – che nel rispetto del piano ministeriale auspico che sia riconosciuta non solo ai soggetti fragili, ma anche ai disabili gravi e ai loro caregiver e a chiunque viva a stretto contatto con loro, così come indicato nelle tabelle del ministero, e su questo monitorerò attentamente».

Sulla questione è intervenuto anche il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Gianpiero Zinzi. Il consigliere ha depositato un’interrogazione in Consiglio regionale «per chiedere l’inserimento di questa categoria tra quelle da vaccinare prioritariamente insieme ai pazienti fragili. La mancata previsione in questa fase rappresenta un fatto grave, soprattutto se si tiene conto che le indicazioni del commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, vanno in tutt’altra direzione».

@ciro_oliviero

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content