Assembramento Femminile Plurale

, Single Post Template

Il progetto di empowerment femminile del lavoro della fondazione Famiglia di Maria finanziato dalla fondazione Banco di Napoli

La fondazione Famiglia di Maria crede molto nell’empowerment femminile del lavoro e della solidarietà sociale. Anche l’ultimo progetto messo in campo si muove su questa direttrice. Le donne che usufruiscono dei servizi della fondazione produrranno confetture con le albicocche del Vesuvio. Un progetto finanziato da fondazione Banco di Napoli. Ma il progetto Assembramento Femminile Plurale prevede anche altre attività. Come la pulizia dell’anfiteatro davanti la fondazione in sinergia con i bambini e i ragazzi del territorio. E ancora il laboratorio per la creazione di un coro con un repertorio di canzoni classiche napoletane, a cura della cantautrice Assia Fiorillo.

Sia le mamme che i bambini potranno dare un apporto anche alla comunicazione, producendo contenuti per delle pagine web e social dedicate al progetto con l’elaborazione di testi, immagini, filmati e podcast radiofonici. A chi parteciperà al progetto sarà affiancato un sostegno facoltativo di una psicologa. Spazio anche all’innovazione tecnologica per creare un habitat confortevole per lo svolgimento delle attività. Dai sistemi di areazione e refrigerazione diversi dai condizionatori fissi e centralizzati all’uso di lampade a raggi ultravioletti che sono utili anche per sanificare l’aria.

A San Giovanni a Teduccio, come in diversi altri quartieri, le donne spesso si trovano a gestire la famiglia da sole. O perché i mariti lavorano fuori regione o perché sono in carcere. Per questo fondazione Banco di Napoli ha scelto di sostenere questo progetto. Inoltre in epoca Covid «i soggetti più colpiti dalla condizione di isolamento sociale, sono le donne e in particolare le madri e i giovanissimi. Speriamo di poter realizzare una produzione che duri nel tempo grazie all’acquisto di macchinari che resteranno a disposizione delle donne del quartiere», ha detto la presidente di fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto.

«Una divisione asimmetrica del lavoro familiare e modelli di genere troppo rigidi rischiano, con la presenza dei figli a casa, di costringere le donne a rinunciare a spazi da dedicare a sé stesse o al lavoro», spiega la presidente della fondazione Famiglia di Maria, Anna Riccardi. Assembramento Femminile Plurale prevede anche la produzione e la distribuzione di prodotti tipici del territorio. In quella fase un altro gruppo di donne provvederà al babysitting dei figli di chi parteciperà alle attività.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content