Servono aiuti al terzo settore meridionale

, Single Post Template

La lettera del presidente di fondazione Con il Sud Carlo Borgomeo

Il terzo settore è uno di quelli maggiormente colpiti dall’emergenza sanitaria. Da una parte perché coinvolto direttamente nel sostegno alle fasce deboli della popolazione. Dall’altra perché senza il pagamento delle commissioni rischia forti danni più che altri comparti. Soprattutto al sud. Gli enti di alcune regioni se ne erano resi conto all’inizio della pandemia. Come in Campania, dove le parti sociali avevano chiesto un’interlocuzione con la Regione.

A perorare la loro causa arriva anche il presidente di fondazione Con il Sud. Carlo Borgomeo ha scritto una lettera aperta al ministro per il Sud Giuseppe Provenzano. Nella missiva pubblicata dal quotidiano Il Mattino Borgomeo chiede un sostegno al terzo settore meridionale affinché la dura crisi sanitaria, economica e sociale determinata dal Coronavirus non diventi ancora più drammatica e irreversibile nel prossimo futuro.

«Le recenti misure adottate dal Governo – scrive Borgomeo – non sono sufficienti, le dimensioni della crisi suggeriscono ben altri interventi. È il momento di realizzare un’operazione straordinaria, mediante la concessione di contributi a fondo perduto da erogare,  non in base a una faticosa selezione di progetti, ma a tutte le organizzazioni di terzo settore meridionale con esperienza e radicamento nei territori».

Carlo Borgomeo prova a dare anche degli spunti per le risorse. Innanzitutto dai Fondi strutturali dove potrebbero essere reperiti i 500 milioni di euro del Pon inclusione 2014-2020 ancora non impegnati. Alcune risorse, scrive il presidente di fondazione Con il Sud, potrebbero essere dislocati dal Fse. Altre dai fondi Sie 2021-2027. Borgomeo mette inoltre a disposizione in maniera gratuita l’esperienza e le competenze della fondazione «per attenuare i disagi imposti dall’emergenza sanitaria; ma indispensabile in vista della fase di ricostruzione: giusta l’attenzione al lavoro, alle imprese, alla ricerca. Non dobbiamo dimenticare le nostre Comunità: per la ricostruzione occorrerà ripartire dal sociale, soprattutto al Sud».

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos