La vita indipendente nell’Ambito sociale A5

, Single Post Template

Il progetto realizzato da Mo. Vi. Ca, Fish Campania e cooperativa sociale Icaro presso l’Ambito sociale A5 ad Atripalda

La legge regionale della Campania n. 41 del 23 dicembre 1986 disciplina, tra le altre cose, gli interventi per la tutela e la promozione sociale dei cittadini con disabilità. Attraverso quella legge la Regione Campania ha finanziato due agenzie di vita indipendente. Uno nell’Ambito sociale di Salerno ed un’altra in quello di Atripalda. Quest’ultima avvierà lo sportello il prossimo 7 giugno. Le persone con disabilità che intendono avviare un percorso di autonomia, di vita indipendente troveranno Ad Atripalda una consulenza alla pari, quindi di persone con disabilità che hanno già intrapreso un percorso di vita indipendente.

L’agenzia di vita indipendente sarà ospitata presso il Consorzio dei Servizi Sociali Ambito A5 in via Vincenzo Belli 12 ad Atripalda. Lo sportello sarà attivo il lunedì dalle 10 alle 13 ed il mercoledì dalle 16 alle 18. L’agenzia mira ad approfondire la conoscenza dei diversi aspetti che concorrono alla realizzazione di un progetto personalizzato finalizzato al raggiungimento di una vita autonoma e indipendente. Un percorso in parte già avviato dal Consorzio dei Servizi Sociali Ambito A5, diretto da Carmine De Blasio, che ha sottolineato di essere convinto che «questo spazio potrà diventare una realtà importante, non solo per i cittadini dell’Ambito di Atripalda, ma per l’intera provincia di Avellino».

LEGGI ANCHE: La vita indipendente delle persone con disabilità

Il progetto, che vede come ente capofila l’associazione di promozione sociale Mo.V.i. Ca., è realizzato in partenariato con Fish Campania e la cooperativa sociale Icaro a marchio Anffas. Le persone con disabilità potranno incontrarsi ed ottenere risposte alle loro esigenze, convogliando in un unico operatore le competenze di diversi uffici pubblici e facendo da filtro con gli stessi. L’agenzia di vita indipendente di Atripalda sarà un luogo dove anche gli operatori degli altri ambiti sociali, i funzionari comunali potranno trovare risposte e soluzione.

«Focus di questo progetto è fornire un supporto immediato ed esperto alle persone con disabilità che vogliono realizzare il proprio progetto di vita», ha evidenziato la presidente dell’ente capofila, Mo.Vi. Ca., Maria Rosaria Duraccio. «Anffas non poteva restare fuori da un percorso così importante come quello dell’agenzia per la vita indipendente», ha aggiunto il presidente della cooperativa sociale Icaro a marchio Anffas, Alessandro Parisi.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content