Il 2020 Ad Alta Velocità, il libro di Manzo

, Single Post Template

A gennaio 2020 su Giornale Radio Sociale ha preso il via la rubrica Ad Alta Velocità. Una rassegna quotidiana realizzata nel tragitto in treno che il giornalista Giuseppe Manzo fa da Napoli a Roma. Una rubrica che in poco tempo è diventata il racconto di uno spaccato della pandemia. Senza più i rumori del treno.

A gennaio 2020 su Giornale Radio Sociale ha preso il via la rubrica Ad Alta Velocità. Una rassegna quotidiana realizzata nel tragitto in treno che il giornalista Giuseppe Manzo fa da Napoli a Roma. Una rubrica che in poco tempo è diventata il racconto di uno spaccato della pandemia. Senza più i rumori del treno. «A correre diventa la cronaca della pandemia. A marzo 2020 il Paese si risveglia infatti in giorni di quasi primavera nel silenzio delle strade, delle scuole, dei negozi e dei parchi. Da quel giorno – dice l’autore – inizia la ricerca di una nuova alba per uscire da questa emergenza e trovare le parole per raccontarla».

Ad un anno dal lockdown quella rubrica diventa Parole di una nuova alba – Il 2020 Ad Alta Velocità. Un libro digitale da leggere e scaricare gratuitamente dal sito del Giornale Radio Sociale. A produrlo è la stessa testata radiofonica edita dal Forum nazionale del Terzo Settore, che è giunta al suo decimo anno di attività giornalistica. Il libro si arricchisce della presentazione della portavoce nazionale del Forum Terzo Settore Claudia Fiaschi, della prefazione del direttore del Giornale Radio Sociale Ivano Maiorella e della postfazione del professor Andrea Volterrani.

Nella presentazione Claudia Fiaschi evidenzia che «la rivoluzione dei paradigmi della comunicazione è una delle grandi sfide trasformative che riguarda il terzo settore sollecitato dalle prospettive di una riforma strutturale e dalla crescita quasi emergenziale di nuovi e pressanti bisogni sociali». Andrea Volterrani dice che vorrei «riconoscere nelle storie brevi ma intense e pieni di metafore allusive e di significati profondi che Giuseppe ci ha proposto, per provare a riflettere sul giornalismo contemporaneo».

«Tante storie e riflessioni legate tra di loro, che tutte insieme portano ad una storia sola, quella di un anno grigio, i cui risvolti sono ancora da scrivere. La cronaca quotidiana, quella raccontata da Giuseppe Manzo in uno/due minuti di radio ogni giorno, è ciò che affiora, con un punto di vista ben chiaro: il basso, il territorio, la strada. Il sociale, insomma. Un ambito di vita collettiva, di economia e di risorse umane che hanno i segni di sofferenze recenti», scrive il direttore del giornale Radio Sociale.

@dalsociale24

Redazione
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Skip to content